Aggiungere Cocoapods ad un progetto XCode

Pensavo non fosse necessario utilizzare Cocoapods e fare tutto a mano sembrava più semplice ma le librerie più complesse sono una vera piaga da installare correttamente e allora mi ci sono messo di impegno: la prima volta ci ho battuto la testa per quasi un ora e sono riuscito ad installarlo ma… non sapevo bene come, poi ho realizzato: bastava un solo file!

Verifichiamo che ci sia installato Cocoapods sul computer digitando “pod” nel terminale e vediamo che non escano errori. In caso contrario seguiamo questo articolo.

Apriamo il Terminale. Il comando “cd” fa puntare il terminale ad una cartella precisa. Apriamo nel finder la cartella base del nostro progetto XCode e teniamola li un secondo.

Digitiamo nel terminale (non inviate il comando)

cd

lasciando uno spazio dopo “cd “. Trasciniamo la cartella base del progetto in xcode e si auto-compilerà con il percorso corretto! Ad esempio:

cd /Users/portapipe/Documents/Xcode/NomeApp/

Ora la “magia”. Creiamo un file dentro alla cartella della nostra app con il solo nome “Podfile” SENZA ESTENSIONE! Possiamo usare un editor di testo per crearlo e quando lo salviamo togliamo l’estensione e confermiamo.

Lasciamo il contenuto vuoto ma consiglio di aggiungere la versione OS su cui si sta lavorando, ad esempio iOS 6, e una libreria, ad esempio la mia libreria disponibile su Cocoapods che permette di modificare i dati nelle plist, molto utile in caso di salvataggi di preferenze o dati non sensibili:

platform :ios, '6.0'

pod 'NRSimplePlist'

Salviamo il file (senza estensione ricordo). Ora dal terminale digitiamo:

pod

e il gioco è fatto!

Verranno scaricate tutte le librerie presenti nel file “Podfile” che potremo modificare di volta in volta, aggiungendo librerie (una libreria per riga sotto NRSimplePlist) e scrivendo nuovamente “pod” nel terminale, così da analizzare nuovamente il file e scaricare le librerie aggiunte.

Se vogliamo RIMUOVERE un Pods non va fatto a mano! Ci basterà eliminare dal file “Podfile” il nome della libreria e dal terminale digitare “pod” e farà tutto da solo!

Da questo momento useremo il file con estensione “.xcworkspace” per aprire la nostra applicazione, così da avere tutto già settato a dovere per funzionare con Cocoapods!

Moooolto comodo, parola di lupetto programmatore!

Annunci

, , , , , ,

  1. Installare RVM, Ruby, Rubygem e Cocoapods (tutti i comandi per il terminale!) | Il Blog di Portapipe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: